Visitors' Centre Domus Australia

Guest House boutique a Roma

Visitors’ Centre

La Reception della Domus Australia è disponibile dalle ore 06.00 del mattino e fino alle 00.30 notturne, sia per i propri ospiti che per persone di nazionalità Australiana che si trovano a Roma presso altre strutture, e può aiutare fornendo informazioni di carattere generale su Roma e le sue attrazioni, informazioni su ristoranti e mezzi di trasporto, può fornire mappe turistiche, organizzare tour di vario genere.

Un viaggio a Roma è un’esperienza indimenticabile. Roma è una capitale unica, ed è tra i più grandi centri urbani del mondo; la città di Roma antica è una città nella città. Il Vaticano è il più piccolo paese del mondo, con il proprio sistema postale, il proprio corpo di polizia, la propria moneta ecc. Ospita alcune delle più grandi opere d’arte in tutto il mondo e lì ha sede la Basilica di San Pietro, la chiesa più grande del mondo ed il luogo della beatificazione di Mary MacKillop nel 2010.

L’aspetto più interessante del Vaticano, però, non è uno dei suoi edifici o una delle sue opere d’arte, ma, il suo Leader, che vive lì e guida i cattolici del mondo.  Il beato Papa Giovanni Paolo II, con i suoi viaggi apostolici e la personalità vivace ha portato nuovo vigore e un livello di accessibilità al pubblico senza precedenti.

Papa Francesco continua questa volontà di mettersi a disposizione per accogliere le decine di migliaia di visitatori al Vaticano ogni settimana.

Come posso richiedere i biglietti per gli eventi Papali?

Per ottenere un biglietto per un evento Papale, è necessario visitare il Sito Internet: http://www.vatican.va/various/prefettura/en/udienze_en.html e seguire le informazioni.

I biglietti per le Messe papali sono generalmente disponibili il giorno prima della liturgia.

Si prega di notare che i biglietti devono essere ritirati di persona.

Le Udienze Papali si svolgono per la maggior parte il mercoledì mattina alle ore 10.30 o in Piazza San Pietro o nella Sala delle udienze di Paolo VI (o nel mese di Agosto a Castel Gandolfo). Le Udienze non sono messe, ma sono momenti riservati ai pellegrini e visitatori per ascoltare il Papa e ricevere la sua benedizione apostolica. Di solito includono un breve e personalizzato saluto del Santo Padre nella lingua dei pellegrini presenti. Segue la Sua benedizione ai presenti e ad eventuali oggetti religiosi che le persone portano con sè (in modo che rosari ed immagini sacre acquistati a Roma possano essere benedetti!).

Per tutto l’inverno e durante periodi di cattivo tempo, le udienze si svolgono nella Sala delle udienze di Paolo VI in Vaticano. Per entrare in Vaticano, è necessario sottoporsi al controllo della sicurezza all’ingresso Petriano, al di là del colonnato di sinistra della Basilica di San Pietro

(guarda la mappa qui).

Quando l’Udienza si tiene in piazza San Pietro, bisogna sottoporsi al controllo della sicurezza all’altezza dei portici su entrambi i lati della piazza. Bisogna considerare molto tempo da spendere per i vari controlli. In ogni caso, ma in particolare quando l’Udienza si tiene nella sala Paolo VI (poichè ci sono solo 6000 posti a sedere), si consiglia di arrivare alle 8:00 (2 ore e 30 minuti di anticipo rispetto all’orario di inizio dell’Udienza) per garantirsi un posto a sedere. Le Udienze durano circa un’ora e mezza. In segno di rispetto per la sacralità del luogo, tutti i visitatori devono indossare abiti rispettosi. Le spalle devono essere coperte e pantaloncini e gonne all’altezza del ginocchio). Se non si indossa abbigliamento adeguato, vi è il rischio di essere respinti dalla sicurezza e non poter assistere all’evento.

Disposizioni speciali per novelli sposi

Durante l’Udienza Papale del Mercoledì un’area speciale più vicina al Santo Padre è riservata alle coppie sposate nella Chiesa cattolica negli ultimi due mesi. Per poter sedere in questa sezione, vi preghiamo di inviarci una richiesta scritta del vostro sacerdote, con i vostri nomi, la data del matrimonio e il nome della Chiesa cattolica in cui il matrimonio ha avuto luogo.

Esistono altri eventi papali pubblici?

Il pellegrinaggio è un’antica pratica cristiana. Sempre, nella storia della Chiesa, i fedeli hanno scelto di fare viaggi presso luoghi sacri. Presso famosissimi luoghi come Gerusalemme, Roma, Assisi e Lourdes, i pellegrini hanno vagato nel mondo per secoli – segno che il cristiano non ha una casa permanente in questo mondo. Questi viaggi fisici hanno un fine spirituale – procedono da e verso il mistero di Dio. Il pellegrinaggio interiore è un incontro ed una scoperta del Divino che lascia il pellegrino cambiato per sempre. Nella società contemporanea, che è caratterizzata da ritmi frenetici, si è verificata una crescente industria del turismo. Tuttavia molti cattolici, anche in Australia, hanno continuato la tradizione del pellegrinaggio. Giornate Mondiali della Gioventù sono un altro esempio recente.

“È necessario tenere a mente, in primo luogo, che l’evangelizzazione è la ragione ultima per cui la Chiesa propone ed incoraggia i pellegrinaggi, affinchè si trasformino in un’esperienza di fede profonda e matura.” Consiglio Pontificio per la cura Pastorale dei Migranti e degli Itineranti, 25 aprile 1998

Storia del Pellegrinaggio

Dal primo momento della loro comparsa sulla terra, gli esseri umani hanno sempre camminato alla ricerca di nuovi obiettivi, esplorando orizzonti terreni e mantenendo la tendenza verso l’infinito. Hanno navigato per mari e fiumi, hanno scalato montagne sacre sulla cui sommità la terra incontra idealmente il cielo. Hanno viaggiato nel tempo segnandolo con date sacre. Hanno considerato la nascita come un ingresso nel mondo e la morte come un’uscita per entrare poi nel grembo della terra o per essere accolti nei luoghi divini. I pellegrinaggi sono un segno della condizione dei discepoli di Cristo in questo mondo, hanno sempre avuto un posto importante nella vita dei cristiani.

Nel corso della storia, i cristiani hanno sempre camminato per celebrare la loro fede nei luoghi che scandiscono un ricordo del Signore o in posti che rappresentano momenti importanti nella storia della Chiesa. Si sono recati ai santuari in onore della Madre di Dio e presso quelli che mantengono vivo l’esempio dei santi. Il loro pellegrinaggio è stato un processo di conversione, un desiderio di intimità con Dio e un motivo di fiducia per i loro bisogni materiali. Per la Chiesa, i pellegriniaggi, in tutti i loro molteplici aspetti, sono sempre stati un dono di grazia.

Consiglio Pontificio per la cura Pastorale dei Migranti e degli Itineranti, 25 aprile 1998

Alternative di Pellegrinaggio

Quasi ogni strada romana contiene i tesori della fede cristiana, e vagare per le strade della Città Eterna permette di godere di queste sorprese. Da Chiese nascoste e famosi ponti fino alle piazze della città che mostrano capolavori mozzafiato, Roma promette gioia senza fine per il pellegrino a piedi. Il nostro staff sarà in grado di assistere gli ospiti nelle diverse altrenative di pellegrinaggio a Roma. “Ricordati che al di là della superficie di santuari e reliquie, sotto le cose semplici di legno e pietra, anche sopra le glorie occasionali di immagini e suoni, ci sono indizi di immortalità.”

Il mondo di pellegrinaggio, G.Target Risorse Vaticane Leggi il Consiglio Pontificio dedicato ai pellegrinaggi qui: http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_councils/migrants/index.htm

“Non c’è mai un pellegrino che torna a casa senza un pregiudizio in meno e una nuova idea.” St Thomas More

Posso vedere il Papa?

Lo speriamo! Ogni mercoledì mattina alle ore 10,30, il Santo Padre ha un’udienza generale in Vaticano. Egli celebra inoltre la Messa all’interno della Basilica di San Pietro o in Piazza San Pietro durante le principali feste liturgiche come il Natale, la Domenica delle Palme, la Settimana Santa e la Domenica di Pasqua e messe speciali come beatificazioni e canonizzazioni.

La domenica ed i giorni festivi, a mezzogiorno il Santo Padre si affaccia alla finestra del Palazzo Apostolico che da su Piazza San Pietro per la recita dell’Angelus (una preghiera mariana), si rivolge alla folla ed impartisce la Benedizione Apostolica. Durante l’estate il Santo Padre impartisce la benedizione dal cortile della sua residenza estiva di Castel Gandolfo (fuori Roma).

Quali eventi papali richiedono il biglietto e dove posso trovarli?

Se si desidera partecipare a qualsiasi udienza del Mercoledì o liturgia pubblica in cui il Santo Padre celebra o a cui presiede, avrete bisogno di un biglietto speciale. Questi biglietti sono distribuiti attraverso i centri del Vaticano accreditati a Roma e sono completamente gratuiti, è un dono del papa.

Domus Australia è in grado di ottenere i biglietti per i propri ospiti di qualsiasi nazionalità e per gli australiani che vengono in visita a Roma a titolo gratuito. Non è richiesto alcun biglietto per ascoltare l’Angelus della Domenica (o il Regina Caeli nel tempo pasquale).

Quando devo richiedere i miei biglietti?

Le richieste di biglietti per udienze papali e messe vengono effettuate con largo anticipo, per questo motivo chiediamo di avvertire il nostro staff almeno 2 mesi prima del vostro arrivo per assicurarci che tutto stia procedendo in modo corretto.

Desideriamo inoltre comunicare che i biglietti non sono garantiti in quanto soggetti a disponibilità e concessi a discrezione del Vaticano.